Associazione Nazionale Infermieri Medicina

Riconoscere i valori distintivi della professione infermieristica

Federazione Nazionale Infermieri

 
Anímo_Noi con gli infermieri_FNOPI

ANÌMO aderisce al progetto

“NOI CON GLI INFERMIERI”

La FNOPI, Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche, ha lanciato una campagna di raccolta fondi per supportare tutti gli infermieri e le loro famiglie che a vario titolo si trovano a dover combattere una vera e propria battaglia per la sopravvivenza di migliaia di pazienti e  purtroppo anche della propria, in questa drammatica emergenza dovuta al COVID-19.

Tutti gli infermieri italiani stanno esprimendo, a tutti i livelli, la loro professionalità, competenza e umanità nella gestione della pandemia.

Non può mancare, accanto a questo forte impegno quotidiano, la dimostrazione di solidarietà nei confronti dei colleghi.

Infermieri per gli infermieri.

Per questo Anìmo ha deciso di dare il proprio contributo e invita i propri soci a dimostrare ancora una volta di esserci.

Clicca qui per saperne di più

Al dott. Luigi Lusiani

Carissimo dott. Lusiani

ho avuto l’onore di condividere un tratto di strada con Lei, come Coordinatrice della Medicina di Castelfranco .

Ricordo il primo giorno, non abbiamo parlato di budget, di risorse, di problemi ma di progetti, di idee, di sogni.

“Mi piacerebbe che conoscesse l’associazione italiana degli infermieri della medicina”.

Ed eccomi ora nelle vesti di Presidente ANIMO a trovare le parole per esprimere il dolore, il senso di vuoto, la mancanza, il ricordo.

Un senso di vuoto che vogliamo riempire con tutto ciò che di bello ed importante ci ha insegnato e trasmesso.

Lei è un visionario… mi diceva “noi siamo troppo avanti…cosi avanti che se ci giriamo indietro vediamo il futuro” niente di più vero!

Avere una visione, guardare avanti, non smettere di cercare di migliorare noi stessi come donne e uomini, professionisti impegnati.. sempre… in un mestiere duro, per il quale bisogna fermarsi e riflettere, a fare scelte appropriate per il paziente, ad avere attenzione ai suoi bisogni.

Essere guidati dai valori: il rispetto, l’amore per le persone noi da lei l’abbiamo sempre “respirato”.

Ha sempre creduto nella forza del gruppo, dell’integrazione tra le discipline e tra i professionisti, ha sempre riconosciuto il contributo che l’infermiere da alla cura della persona.

Tutti gli infermieri che hanno avuto la possibilità di ascoltare il suo pensiero, che sempre permeava le relazioni, anche quelle più tecniche, oggi sentono di avere perso un maestro.

Continuo ad aprire WhatsApp, a guardare le foto e a leggere l’ultimo messaggio che mi ha scritto qualche giorno fa 

“di nostalgia non si guarisce”.

Non vogliamo guarire, vogliamo vivere questa nostalgia, e trasformarla in impegno per continuare a fare sempre ciò che ci ha insegnato.

Sempre con noi!

Gabriella Bordin a nome di tutto il Direttivo ANIMO